Approvato il Def: manovra da 29 mld, stop all’Iva, 14 mld di flessibilità sui conti

Dalla lotta all’evasione fiscale dovrebbero giungere nelle casse dello Stato quasi 7 miliardi

Approvato il Def: manovra da 29 mld, stop all’Iva, 14 mld di flessibilità

Il Consiglio dei ministri ha approvato la nota di aggiornamento al Def.

La manovra per il 2020 sarà di 29 miliardi. La flessibilità sul deficit è di circa 14,4 mld, lo 0,8% del Pil. L’indebitamento tendenziale è stato fissato all’1,4%, mentre il programmatico al 2,2%. Le clausole Iva, che valgono 23 mld, sono state disinnescate.

Tra le voci che porteranno risorse ci saranno anche la riduzione delle spese fiscali e dei sussidi dannosi per l’ambiente, oltre a nuove imposte ambientali, che nel complesso aumenterebbero il gettito di circa lo 0,1% del Pil, cioè 1,7-1,8 mld. E ulteriori 0,1 punti di Pil arriveranno da altre misure fiscali, fra cui la proroga dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione di terreni e partecipazioni. Numeri più rilevanti dovrebbero venire dalla lotta all’evasione fiscale che porterebbe nelle casse dello Stato quasi 7 mld.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com