Fisco, Mattarella: “Chi evade le tasse sfrutta quelle pagate dagli altri. È una cosa indecente”

Il presidente della Repubblica: “Senza l'evasione ci sarebbero più soldi per stipendi e pensioni”

Fisco, Mattarella: “Chi evade le tasse sfrutta quelle pagate dagli altri”
Sergio Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene sul tema dell’evasione fiscale. E non ci va leggero. Rispondendo a una domanda di alcuni studenti ospiti al Quirinale, la definisce “una cosa davvero indecente, perché i servizi comuni, la vita comune è regolata dalle spese pubbliche. Se io mi sottraggo al mio dovere di contribuire sto sfruttando quello che gli altri pagano”.

“Il problema è di norme, di interventi, di controlli, di verifiche - aggiunge il presidente - che stanno dando qualche risultato, ma è soprattutto di cultura e di mentalità”.

“L’evasione fiscale - spiega Mattarella - è calcolata nell’ultimo documento ufficiale dell’anno passato circa 119 miliardi di euro: una somma enorme. Se scomparisse, le possibilità di aumentare pensioni, di aumentare stipendi, di abbassare le tasse per chi le paga, e così via, sarebbero di molto aumentate”.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com