L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

Uno studio dell’hedge fund Hirschman Capital rivela che, su 51 casi di debiti pubblici nazionali che hanno superato il 130% del Pil dal 1800, 50 governi sono ‘falliti’. Come se ne esce?

L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

Su 51 casi di debiti pubblici nazionali che superano il 130% del Pil dal 1800, 50 governi sono andati in default. A sostenerlo è uno studio da Hirschman Capital, l’hedge fund “più ribassista al mondo” secondo ValueWalk.

L’unica eccezione, finora, è il Giappone. Ma nel caso della terza economia al mondo il debito pubblico, se pur altissimo, è perlopiù domestico, ovvero detenuto da operatori nazionali. Dunque, la partita si gioca tra nipponici.

Un contesto (quest'ultimo) che non è certo quello dell’Italia, ben più esposta sui mercati finanziari. Occorre inoltre considerare che l’Fmi prevede che il rapporto debito/Pil italiano è già sopra il 165%.

Come se ne esce? La risposta più gettonata dagli esperti è puntando sull’incremento del Pil. Ma anche qui i dati non sono molto confortanti. L’Italia era ultima per crescita economica nella fase pre-pandemia. E i dati diffusi giovedì dalla Commissione europea hanno chiarito che l’economia italiana ritornerà a livelli prepandemici non prima del 2023.

Il che si tradurrà, visto che in media l’Unione europea recupererà quanto perduto a causa del Covid-19 nel 2022, in un aumento del gap tra il nostro Paese e altre economie comunitarie. Qualcun altro ipotizza come via di uscita la svalutazione della moneta. Pure in questo caso la via appare ostica: l’euro rispetto alla principale valuta su scala globale, il dollaro statunitense, sta vivendo una lunga fase di apprezzamento.

Quindi?

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il debito/Pil a livello globale sale al 98%. Una bomba a orologeria

A sostegno dell’economia mondiale sono stati varati stimoli per 14 mila miliardi di dollari. Fondi che hanno “mitigato” gli effetti della pandemia sui consumi e sulla produzione. A sostenerlo è l’Fmi. Il Fondo sottolinea come gli ingenti aiuti stanziati di governi hanno fatto salire il debito pubblico al 98% del Pil globale alla fine del 2020, in aumento rispetto all’84% delle stime di ottobre. [continua ]

Finanza pubblica
Maxi debito pubblico da 23.000 mld: gli Usa sono ricattabili dalla Cina?

quoted business

Maxi debito pubblico da 23.000 mld: gli Usa sono ricattabili dalla Cina?

Finanza pubblica

quoted business

Italia, debito pubblico: nuovo record a 2.578,9 mld

Nuovo record del debito pubblico ad agosto. Il debito delle amministrazioni pubbliche è stato pari a 2.578,9 miliardi, in aumento di 18,3 mld rispetto a luglio. L’incremento riflette, oltre al fabbisogno del mese (1,6 mld), l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (16,8 mld, a 100,7); gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione del tasso di cambio hanno nel complesso ridotto il debito di 0,1 mld. [continua ]

Finanza pubblica
Cancellare parte del debito pubblico si può fare. E non costa niente

Cancellare parte del debito pubblico si può fare. E non costa niente

Finanza pubblica
Ridurre il debito pubblico: ecco cosa e come si può fare

quoted business

Ridurre il debito pubblico: ecco cosa e come si può fare

Finanza pubblica
L’Fmi taglia il debito di 25 paesi

quoted business

L’Fmi taglia il debito di 25 paesi

Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com