I nomi eccellenti coinvolti nel ‘mondo di mezzo’ della finanza internazionale

Pandora Papers: l’inchiesta, coordinata dall’International Consortium of Investigative Journalists (che comprende 600 giornalisti e 150 testate) e svelata in Italia da L’Espresso, include i nomi di oltre 29 mila beneficiari

I nomi eccellenti coinvolti nel ‘mondo di mezzo’ della finanza globale

I Pandora Papers provengono da 14 società internazionali, con basi da Dubai a Singapore, da Cipro alle Isole Vergini Britanniche, dal Belize alle Seychelles, fino a Panama City. I documenti ottenuti dal consorzio Icij coprono 25 anni di operazioni offshore, dal 1996 fino al 2020, ma le prime carte risalgono al 1970. Ecco alcune delle storie che raccontano i Pandora Papers.

Il Re della Giordania, Abdullah II, ha acquistato ville e terreni negli Stati Uniti e a Londra, per oltre 100 milioni di euro, tramite società offshore personali, mentre il suo governo riceveva miliardi dagli Usa per combattere il terrorismo ed evitare una rivoluzione araba in un paese alleato.

Il premier ceco Andrej Babis, che guida un governo populista di destra, ha usato società-schermo delle Isole Vergini Britanniche, nel 2009, per acquistare una villa da 22 milioni in Costa Azzurra.

Nei Paesi Bassi, il ministro dell’Economia, Wopke Hoekstra, cristiano-democratico, che ha spesso attaccato l’Italia in nome del rigore finanziario, è entrato nel 2009 in una offshore controllata da una cordata di ex manager di un colosso bancario di Amsterdam, Abn-Amro. Ed è così diventato uno degli azionisti anonimi di una nota compagnia di safari in Africa. È rimasto nella offshore anche dopo l’elezione a senatore.

Il capo dello Stato ucraino, Volodimyr Zelensky, ex comico portato al successo da uno show televisivo, ha posseduto segretamente per anni, tramite una società offshore, un’azienda di produzione e distribuzione di film e programmi tv. Nel marzo 2019, un mese prima del voto, ha ceduto le sue azioni a un amico, Sergiy Shefir, che dopo il successo elettorale è stato nominato da Zelensky primo consigliere pubblico della presidenza ucraina.

A Cipro, lo studio Anastasiades & Partners, fondato dall’attuale Presidente della Repubblica, Nicos Anastasiades, e oggi gestito dalle sue due figlie, ha aiutato diversi oligarchi di Mosca a creare nuove offshore per sfuggire alle sanzioni internazionali.

In Russia l’affare più sorprendente riguarda Svetlana Krivonogikh, indicata come ex fidanzata e madre di una figlia non riconosciuta da Vladimir Putin. L’amica del presidente è la beneficiaria di una società offshore costituita nel 2003, esattamente un mese dopo la nascita della bambina, che ha comprato per 3 milioni e 600 mila dollari una residenza affacciata sul mare nel Principato di Monaco.

Tra le celebrità coinvolte compaiono la top model tedesca Claudia Schiffer, registrata con il cognome della madre, star della musica come Shakira e Elton John, big internazionali del calcio, motociclismo e altri sport come il cricket.

Il cantante spagnolo Julio Iglesias, 78 anni, è schedato come beneficiario di almeno venti società delle Isole Vergini Britanniche, utilizzate da Iglesias, in particolare, per acquistare ville e terreni in Florida per un valore dichiarato di 111 milioni di dollari.

In Belize, un paradiso offshore che offre garanzie di totale anonimato, le due agenzie fiduciarie più importanti sono state create dall’ex procuratore generale nazionale.

Un boss della camorra, Raffaele Amato, il capo degli ‘scissionisti’, ha utilizzato una compagnia di fiduciari con base a Montecarlo per schermare la proprietà di una società-cassaforte inglese, che ha comprato terreni e immobili in Spagna. Arrestato nel 2009, Amato sta scontando una condanna definitiva a vent’anni di reclusione.

L’ex nazifascista Delfo Zorzi è stato cliente della Fidinam, una società fiduciaria svizzera, che aveva registrato quel cliente con il suo nuovo nome giapponese, Hagen Roi, ottenuto a Tokyo dove vive dagli anni ’70. Processato e condannato in primo grado per la strage di Piazza Fontana, Zorzi è stato assolto in appello e la Cassazione ha confermato in via definitiva la sua innocenza.

Dai documenti emergono anche le società estere che sono finite al centro delle indagini del fisco spagnolo su Carlo Ancelotti, l’ex calciatore che adesso allena il Real Madrid.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

“Una frode al fisco in Italia finanziò i talebani”

“Una frode al fisco in Italia finanziò i talebani”

Finanza pubblica
Nei ‘Pandora Papers’ anche società offshore di Mancini e Vialli

Nei ‘Pandora Papers’ anche società offshore di Mancini e Vialli

Finanza pubblica

‘Pandora Papers’, ecco i tesori nei paradisi fiscali di 35 capi di Stato e di governo. E migliaia di vip

Dodici milioni di documenti riservati smascherano le società offshore di politici europei e sudamericani, dittatori africani, ministri asiatici, sceicchi arabi, oligarchi russi, stelle dello sport e spettacolo, generali e big degli affari. L’inchiesta, coordinata dall’International Consortium of Investigative Journalists (che comprende 600 giornalisti e 150 testate) e svelata in Italia da L’Espresso, include i nomi di oltre 29 mila beneficiari. [continua ]

Finanza pubblica
L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

Finanza pubblica
quoted business

Capua: “Se non avessimo il vaccino, e le persone si comportassero da negazionisti, avremmo i morti per strada”

L’immunologa: “Il Covid non andrà via. Si endemizzerà. Come il morbillo, che sta con noi da oltre duemila anni. Con il Covid dovremo convivere forse per millenni. Ma il virus chiuso nel suo recinto farà meno danni e meno paura. Gli strumenti ci sono”. [continua ]

Life
Giganti del web: 46 mld di tasse non pagate

Giganti del web: 46 miliardi di tasse non pagate

Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com