La Francia teme di allontanarsi (troppo) dalla Germania. E di avvicinarsi all’Europa del sud

Nel 2020 il rapporto debito/Pil volerà al 120%. Una traiettoria che si allontana dai paesi nordici e dalla locomotiva d’Europa

Parigi teme di allontanarsi (troppo) da Berlino

Per tener conto degli effetti del secondo confinamento iniziato ai primi di novembre, il governo francese si appresta ad aggiornare, nella legge finanziaria 2021 (attualmente in discussione in Parlamento), il livello di debito e deficit.

Il rapporto debito/Pil, pari al 98,1% a marzo e al 114,1% a giugno, dovrebbe superare il 120% per il solo 2020, polverizzando il limite simbolico del 100% indicato dal ministro dell’Economia Bruno Le Maire nei mesi scorsi.

Eppure, contrarre debito non costa più nulla. Anzi, grazie ai tassi di interesse negativi l’illusione è di guadagnarci qualcosa. Nonostante il peso crescente del deficit (che quest’anno in rapporto al Pil supererà l’11% e non scenderà al di sotto del 3% per molto tempo), il costo del debito è infatti sceso ogni anno negli ultimi dieci.

Ma è appunto un’illusione. In verità la Francia, che vanta la seconda economia dell’Ue, è sempre più preoccupata di allontanarsi troppo, dal punto di vista macroeconomico, dalla Germania e di avvicinarsi all’Europa del sud.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Debito pubblico e privato in Francia, Germania, Italia e Paesi Bassi

quoted business

Debito pubblico e privato: confronto tra Francia, Germania, Italia e Paesi Bassi

Ue
Finanza pubblica
Bruxelles taglia le stime sul Pil

L’Ue taglia le stime sul Pil: Francia -9,4%, Germania -5,6%, Italia -9,9%, Regno Unito -10,3%, Spagna -12,4%

Ue
Economia
Debito pubblico/Pil: Grecia 182%, Italia 134, Portogallo 123, Belgio 105

Debito pubblico/Pil, ecco i peggiori: Grecia 182%, Italia 134, Portogallo 123, Belgio 105

Ue
Finanza pubblica
Affonda il Pil tedesco. Ma meno peggio di Francia e Italia

Affonda il Pil: la Germania mai così male dalla crisi finanziaria. Ma meno peggio di Francia e Italia

Ue
Economia

quoted business

Ue, Pil: Germania -6,5%, Francia -8,2%, Italia -9,5%

Solo per la Grecia è previsto un calo del Pil più massiccio di quello italiano (-9,5) con una flessione del 9,7%. Al terzo posto la Spagna (-9,4%), mentre la Francia registrerà il quinto maggior calo (-8,2%). La Germania dovrebbe invece cavarsela con una flessione del 6,5% classificandosi 18° nell’Ue. Sarà la Polonia (-4,3%) a subire il danno minore. Sono le stime economiche della Commissione Ue. [continua ]

Ue
Economia

Debito/Pil: Italia 132,2%, Francia 98,4, Spagna 97,1, Germania 60,9

Nel 2018 il debito italiano è salito al 132,2% del Pil dal 131,4% del 2017. Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017. Lo comunica Eurostat nella sua prima notifica dei dati definitivi del 2018. Il debito resta il secondo più elevato dell'Ue dopo la Grecia (181,1%). Le ultime previsioni economiche Ue, pubblicate a novembre scorso, davano quello del 2018 a 131,1%, e il deficit a 1,9%. [continua ]

Ue
Finanza pubblica

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com