L'Ema alle aziende: “Testate tutti i farmaci in commercio per le impurità cancerogene”

A scopo precauzionale va verificato il rischio nitrosammine, ovvero le sostanze cancerogene alla base del ritiro da parte dell’Aifa dei lotti di ranitidina

L'Ema alle aziende: “Testate tutti i farmaci in commercio”

Tutti i farmaci autorizzati al commercio nell’Ue devono essere testati per l’eventuale presenza di nitrosammine, le sostanze cancerogene alla base del ritiro da parte dell’Aifa dei lotti di ranitidina e che, nel 2018, era stato anche la causa del ritiro di molti farmaci antipertensivi contenenti valsartan. Lo richiede in via precauzionale l’Ema, l'agenzia europea per i medicinali. “Se sono trovate nitrosammine in uno di questi farmaci – spiega l’Agenzia - i detentori dell'autorizzazione all'immissione al commercio devono informare le autorità rapidamente per poter prendere i provvedimenti regolatori più appropriati”.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com