Banche russe in difficoltà: chiusi 350 istituti. Ci vorranno due anni al settore per riprendersi

Banche russe in difficoltà: chiusi 350 istituti in 4 anni

Il sistema bancario russo è in difficoltà. Ci vorranno due anni per riprendersi secondo Elvira Nabiullina, Governatore della Banca centrale della Federazione.

Negli ultimi quattro anni sono state revocate le licenze a circa 350 istituti di credito, portando il numero di banche in Russia a 600.

“Alla fine degli anni '90 - ha aggiunto Nabiullina - il Paese ne aveva circa 2.500. Tuttavia, non vogliamo un mercato popolato solo da operatori pubblici”. Per questo sono ora in corso tra i player privati due salvataggi (Otkritie e Binbank) con un prestito da 380 miliardi di rubli a Otkritie e un altro non specificato a Binbank.

L’intervento è stato ineluttabile alla luce dell’importanza delle due banche salvate. Infatti, il rischio di un effetto domino sull’intero settore era troppo consistente.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com