Inseguendo una nuova “creatività”, si dimettono i due fondatori di Instagram

Inseguendo una nuova “creatività”, lasciano i fondatori di Instagram

Facebook perde pedine importanti. La partenza dei due fondatori di Instagram, il generatore di entrate in più rapida crescita della multinazionale guidata da Marc Zuckerberg, è stata annunciata attraverso un blog e arriva pochi mesi dopo l'uscita di Jan Koum, co-fondatore del servizio di messaggistica di proprietà di Facebook, WhatsApp, lasciando il social network senza tre sviluppatori chiave.

Le dimissioni di Kevin Systrom e Mike Krieger, rispettivamente ceo e chief technical officer, arrivano anche in un momento in cui la piattaforma principale di Facebook è sotto tiro per come salvaguarda i dati dei clienti e mentre gli utenti più giovani sembrano preferire strumenti alternativi per rimanere in contatto con familiari e amici.

Kevin Systrom ha scritto in un post che, insieme a Mike Krieger, aveva pianificato di prendersi una pausa e di voler mettere nuovamente alla prova la loro creatività. In realtà, l'annuncio giunge dopo frequenti scontri con l'amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, sulla direzione di Instagram.

Facebook acquistò Instagram nel 2012 per 1 miliardo di dollari. Sono soltanto sei anni, ma sembra passata un'era. A quel tempo, Instagram era privo di pubblicità, con un fedele seguito di 31 milioni di utenti, tutti su dispositivi mobili. Ma ora lo scenario è mutato. "Costruire cose nuove richiede di fare un passo indietro, capire cosa ci ispira e abbinarlo a ciò di cui il mondo ha bisogno", ha detto Systrom in una nota.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com