Tata non vende Juaguar, ma ha un debito colossale

Tata non vende Juaguar, ma ha un debito colossale

Nonostante un debito colossale stimato in 12,49 miliardi di euro, il colosso automobilistico indiano Tata Motors smentisce di voler cedere il gruppo britannico Jaguar-Land Rover per far fronte ai problemi finanziari. La divisione Jaguar-Land Rover ha chiuso il primo trimestre con un utile di 135 milioni, il primo dopo quattro trimestri in rosso, ma con ricavi in calo del 5,6% a 8,6 mld.

Al contrario, il gruppo punta sul proprio polo del lusso in vista di una "inversione di tendenza del mercato cinese nei prossimi mesi". Proprio il rallentamento del più grande mercato automobilistico mondiale ha generato dubbi sulla capacità di Tata di tenere in portafoglio il suo gioiello, rilevato nel 2008 da una Ford in difficoltà per 2,05 mld. 

Così, dopo essere stata per anni la gallina dalle uova d'oro di Tata, Jaguar Land-Rover sta subendo i contraccolpi della Brexit e la necessità dell'industria automobilistica europea di convertirsi a fonti alternative al petrolio.

Tra i possibili acquirenti di Jaguar-Land Rover, ci sarebbe il colosso francese Psa (Peugeot-Citroën), che, con l'acquisto della divisione europea di General Motors ha rilevato la tedesca Opel e l'inglese Vauxhall. 

Articoli correlati

Doppia alleanza tra Ford e Vw: auto elttriche e a guida autonoma

Ford e Volkswagen siglano una doppia alleanza per sviluppare le tecnologie del futuro: i motori elettrici e l’auto a guida autonoma. Si tratta di realizzare sinergie rimanendo però per tutto il resto “indipendenti ed estremamente competitivi sul mercato”, ha spiegato l'amministratore delegato di Ford Jom Hackett. Vw investirà 2,6 miliardi di dollari in Argo AI, la start up di Ford che sviluppa sensori, software e altre tecnologie per i veicoli a guida autonoma. [continua ]

Mobilità
Esce di scena l'auto più famosa (e longeva) del pianeta

quoted business

Esce di scena l'auto più famosa (e longeva) del pianeta

Mobilità

Bbc

Auto elettriche, intesa tra BMW e Jaguar Land Rover. E non hanno bisogno delle “terre rare”

Con l’avvento dell’elettrificazione delle automobili, gli investimenti salgono e le economie di scala diventano inevitabili. Ecco perché i costruttori sono tra loro sempre più intrecciati, anche se la vicenda Fca-Renault ricorda che non tutti i progetti vanno evidentemente a buon fine. L’ultima notizia riguarda il gruppo Bmw che ha ampliato la sua già importante serie di cooperazioni annunciando un'intesa con Jaguar Land Rover, il costruttore britannico controllato dagli indiani di Tata. [continua ]

Mobilità
Fca-Renault verso la fusione

Fca-Renault verso la fusione

Mobilità

Alleanza Fca-Renault: trattative avanzate

Fca è in "trattative avanzate" per un'ampia collaborazione con Renault che potrebbe tradursi nell'ingresso di Fiat Chrysler nell'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. L'indiscrezione del quotidiano britannico Financial Times evidenzia quanto le case automobilistiche abbiano bisogno di cercare nuove alleanze per affrontare le sfide strutturali del settore. [continua ]

Mobilità
Ford taglia 7.000 “colletti bianchi”

Ford taglia 7.000 “colletti bianchi”

Mobilità

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com