Cuba apre il sistema ferroviario agli operatori esteri

Dopo 60 anni di gestione statale, il governo cubano apre per la prima volta il sistema ferroviario agli operatori esteri, che potranno ora gestire sia i treni sia la rete.

Edmundo Ronquillo, consigliere del ministro cubano dei Trasporti
Cuba apre il sistema ferroviario agli operatori esteri

Visto da qb

Le nuove regole, che dovrebbero entrare in vigore nel mese di settembre, permetteranno agli operatori stranieri di entrare nella gestione del sistema ferroviario cubano, che è stato a lungo esclusivamente statale dopo essere stato nazionalizzato nel 1959 in seguito alla rivoluzione. Ma va, poi, incontro al fallimento negli anni '90. Da quel momento le infrastrutture ferroviarie non sono mai state migliorate, condannando tutto il trasporto su rotaia a una lenta ma inesorabile caduta. Il governo pensa di cambiare passo con la decisione di aprirsi all'esterno. Ed è un'apertura a tutto campo: treni ma anche la rete ferroviaria (estesa per 4 mila km, ai quali occorre aggiungere ulteriori 7 mila dedicati al trasporto dello zucchero) potrà essere presa in gestione da singoli privati o società.

Fonte

Articoli correlati

Rivoluzione sull’isola, verso l’economia di mercato

Rivoluzione a Cuba: economia di mercato, proprietà privata e investimenti esteri

Strategie & Regole
L'isola 'controlla' il Venezuela?

Cuba 'controlla' il Venezuela?

Strategie & Regole
Arriva la rete 3G. È ora possibile navigare sul web

Bbc

Cuba, rete 3G per tutti. O quasi

Innovazione

quoted business

Cuba, svolta digitale: wifi libero

Dal 29 luglio Cuba cambia. In parte. Il web diventa libero e la rete si estende anche ai privati. Chiunque potrà creare una propria rete, importare dall’estero i modem per trasmettere, installare un fascio di collegamento via cavo, wireless e perfino la fibra ottica. I cubani hanno fame di notizie e le autorità hanno capito di non poter fermare l’onda. Certo, i costi sono ancora proibitivi, ma scenderanno nel tempo. Ciò che conta è che finora internet era un’esclusiva del governo. [continua ]

Innovazione

Cuba, il salario medio mensile dei dipendenti pubblici non supera i 28 euro

Il salario medio dei dipendenti delle imprese statali di Cuba è equivalente a poco meno di 28 euro al mese, fattore che rende difficile la vita per chi rimane e incita tutti gli altri ad emigrare. Intervenendo alla Centrale dei lavoratori di Cuba, l'unica organizzazione sindacale dell'isola caraibica, il ministro del Lavoro cubano, Margarita González Fernández ha confermato che la retribuzione media mensile (ovvero la maggioranza degli occupati totali) è pari a 27,7 euro. [continua ]

Jobs & Skills
Alstom, entra in servizio il primo treno a idrogeno al mondo

"Treni puliti", entra in servizio in Germania il primo regionale a idrogeno al mondo

Mobilità

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com