Il Pil sprofonda ma l’export vola

A febbraio +7% per l’export, trainato dalla farmaceutica. Il settore segna +41%

Il Pil sprofonda ma l’export vola

A febbraio 2020 l’export dell'Italia cresce del 7% su base annua ed è spiegato per un terzo della forte crescita della farmaceutica (+41,2%), secondo i dati Istat.

Rispetto a gennaio 2020, l’aumento congiunturale è dell’1,1%, inferiore rispetto a quello dei due mesi precedenti.

L’import risulta, invece, in calo sia sul mese (-3,8%) sia sull’anno (-0,7%), con una flessione degli acquisti dai mercati extra Ue e una contrazione, in particolare, per i prodotti energetici.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com