Stop alle sanzioni contro la Russia. Il regista è Macron

Se le sanzioni contro la Russia saranno eliminate, con grande beneficio anche per l'economia italiana, sarà grazie al presidente francese. La politica di riavvicinamento tra Eliseo e Cremlino culminerà con il vertice di Parigi del 9 dicembre

Stop alle sanzioni contro la Russia. Il regista è Macron

Nel 2013 le nostre esportazioni in Russia superavano i 15 miliardi di dollari. Nel 2015, dopo le sanzioni Ue contro la Russia colpevole di essersi annessa la Crimea, il fatturato precipitò sotto i 7 mld. Ed è risalito a 11 mld solo nel corso nell’ultimo anno. E a dare una mano all’economia italiana sarà, paradossalmente, Emmanuelle Macron.

Sono mesi che il presidente francese lavora a un piano di pace tra Kiev e Mosca con l'obiettivo di far cadere le sanzioni economiche contro la Russia. Ma c’è un prezzo da pagare, ovvero la rinuncia all’idea di un’Ucraina integrata nell’Ue e nella Nato.

Così il prossimo 9 dicembre Macron ospiterà a Parigi la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo ucraino Vladymyr Zelensky. “Il summit di Parigi è stato convocato – confermano i portavoce di Macron - in seguito ai progressi raggiunti, a partire dalla scorsa estate, nel negoziato per la soluzione del conflitto in Ucraina”. Concetto confermato anche dal ministro degli Esteri francese: “È venuto il momento, ed è il momento giusto – ha spiegato Jean Yves Le Drian - di ricomporre la mancanza di fiducia tra Russia ed Europa”.

Un altro chiaro segnale di una possibile convergenza tra Parigi e Mosca è il “no” con cui Macron ha bloccato, a metà ottobre, i negoziati per l’adesione di Albania e Macedonia del Nord. Qui il problema è la Macedonia che a febbraio ha firmato il protocollo d’adesione alla Nato. Cosa che non ha fatto piacere al Cremlino. Con quel ‘no’, Macron – che punta a presentarsi come il nuovo De Gaulle capace di muoversi autonomamente da Washington - ha voluto far capire di non essere disponibile ad accettare alcun automatismo nei rapporti tra l’Europa e i partner della Nato e degli Stati Uniti.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com