Venduti agli Usa mezzo milione di tamponi prodotti da un’azienda di Brescia

Prodotti in una delle aree focolaio dell’epidemia in Italia, sarebbero bastati per le esigenze di tutto il Nord. I kit diagnostici sono stati invece venduti agli Usa

Venduti agli Usa mezzo milione di tamponi prodotti da un’azienda di Brescia

Il 18 marzo sono arrivati negli Usa mezzo milione di tamponi per individuare il contagio. Si consideri che nel nostro Paese dall’inizio dell’epidemia ne sono stati fatti poco più di 100 mila.

La notizia – sollevata da Republica - non sarebbe rilevante se non fosse che quella scorta sbarcata negli Usa proveniva dalla base americana di Aviano, in provincia di Pordenone.

E, paradossalmente, la produzione è stata realizzata in uno dei principali focolai. Esattamente da un’azienda di Brescia, la Copan Diagnostics, che ha confermato la notizia. Lo stesso ha fatto il portavoce del Pentagono, Jonathan Hoffman.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com