I prodotti russi continuano ad arrivare nei porti statunitensi, nonostante le sanzioni

Gli Usa: “Non vogliamo interrompere il commercio globale”.

I prodotti russi continuano ad arrivare nei porti statunitensi

Merce russa del valore di miliardi di dollari continua a transitare nei porti statunitensi, malgrado le sanzioni e le dichiarazioni sempre più minacciose di Joe Biden. Lo rivela un’inchiesta della Associated Press. Secondo l’agenzia di stampa, più di 3.600 spedizioni di legname, metalli, gomma e altri prodotti sono arrivati nei porti americani da quando Mosca ha invaso l’Ucraina.

“Si tratta di un calo significativo rispetto allo stesso periodo del 2021, quando erano state registrate circa 6.000 spedizioni, ma si parla comunque di un fatturato di oltre 1 miliardo di dollari al mese”, sottolinea AP.

“Quando imponiamo sanzioni, la decisione è in grado di interrompere il commercio globale. Quindi il nostro compito è pensare a quali sanzioni producono il maggiore impatto consentendo allo stesso tempo al commercio globale di funzionare”, ha detto l’ambasciatore Jim O’Brien, che dirige l’Ufficio di coordinamento delle sanzioni del Dipartimento di Stato.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Sachs: “Il grande errore degli Usa è credere che la Nato sconfiggerà la Russia”

Gli errori dell’Occidente nei rapporti con la Russia post-sovietica hanno contribuito ad aprire la strada al nazionalismo revanscista di Putin? L’economista: “Usa e Australia si stanno strappando i capelli per un patto di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone, che è visto come una terribile minaccia alla sicurezza dall’Occidente. Come si deve sentire allora la Russia riguardo all’allargamento della Nato all’Ucraina?” [continua ]

Global
Stati Uniti e Russia distano appena 4 chilometri
quoted business

Washington e Mosca sono divise da poco meno di 8 mila km. Ma Usa e Russia distano appena 4 km

Global
Testate nucleari, Russia e Stati Uniti contano da soli per il 93% del total

Testate nucleari, Russia e Usa contano da soli per il 93% del totale

Strategie & Regole
Brics versus Bricasi

Brics, Argentina e Iran verso il blocco formato da Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa

Global

La narrativa secondo cui l’Occidente è nobile mentre Russia e Cina sono malvagie è ingenua e pericolosa

Dal 1980 gli Usa sono stati coinvolti in almeno 15 guerre all’estero; nessun coinvolgimento invece per la Cina e ‘solo’ 1 per la Russia. La paura nei confronti di Pechino e Mosca viene venduta al pubblico occidentale attraverso la manipolazione dei fatti. Al centro c’è il tentativo degli Stati Uniti di rimanere la potenza egemonica mondiale. Ma Washington può contare ‘soltanto’ sul 4,2% della popolazione mondiale e sul 16% del Pil globale. [continua ]

Global

Gli Stati Uniti hanno già speso 8,2 miliardi di dollari per rifornire di armi l’Ucraina

La guerra che nessuno sembra voler far finire. Il repubblicano e veterano Mike Waltz di ritorno dall’Ucraina: “Zelensky sente come se stesse perdendo lentamente, come se l’amministrazione Biden lo stesse di fatto aiutando a giocare per il pareggio”. [continua ]

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com