100.000 curdi in fuga

Allarme lanciato dalle Nazioni Unite. L’Ue e Stati Uniti minacciano di imporre sanzioni alla Turchia, ma l’escalation militare prosegue

100.000 curdi in fuga

Circa 100 mila curdi hanno lasciato le loro case nel nord della Siria. A dirlo sono le Nazioni Unite. Ma il numero è destinato a crescere. Intanto la Turchia continua con la sua offensiva transfrontaliera. Sono già numerose le vittime fra le fila curde. E sebbene ora la Casa Bianca inviti Erdogan a interrompere le operazioni, Washington ha di fatto dato il via libera ad Ankara abbandonando l’area.

Fino al paradosso che sono stati proprio i curdi – considerati da Erdogan tutti terroristi - a contenere l’Isis. Che ora potrebbe risvegliarsi.

Anche perché gran parte della regione è fuori dal controllo del governo siriano a seguito della guerra civile iniziata nel 2011.

L’Ue e Stati Uniti intanto minacciano di imporre sanzioni alla Turchia, ma l’escalation militare prosegue.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com