Segnali di declino dell'influenza francese in Africa

Il declino dell'influenza francese

Solo il 21% degli opinion leader dell'Africa francofona classifica la Francia tra i primi 3 paesi ‘preferiti’. È quanto emerge dal primo "Cian Barometer of opinion leader in Africa", un sondaggio del Consiglio degli investitori francesi nel continente africano pubblicato a febbraio.

Secondo la rilevazione, che ha coinvolto otto paesi (Tunisia, Algeria, Marocco, Senegal, Costa d'Avorio, Burkina Faso, Camerun e Repubblica Democratica del Congo), i leader africani classificano la Francia soltanto al quinto posto. La Germania è in testa alla classifica, seguita da Cina, Stati Uniti e Giappone.

Allo stesso modo, soltanto il 53% considera Parigi "un partner vantaggioso per l'Africa", posizionandosi al settimo posto, dietro Cina, Giappone, Germania, Turchia, Stati Uniti e India.

"Questa immagine positiva di Berlino è legata al Patto con l'Africa, così come alla decisione del Cancelliere tedesco di ospitare quasi un milione di rifugiati dal 2015", spiega Étienne Giros. Al contrario i dati, seppur raccolti attraverso un sondaggio, evidenziano alcuni segnali di declino dell'influenza francese in Africa.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com