Libia, il conflitto civile si sta trasformando in una guerra totale?

A Tripoli attacco vicino alla residenza degli ambasciatori di Italia e Turchia. L’escalation della guerra civile continua a crescere ma l’intervento di Erdogan nell’ultimo mese sembra avere spostato l’equilibrio delle forze in favore di Tripoli

Il conflitto civile si sta trasformando in una guerra totale?

Ovunque in Libia gli scontri stanno aumentando di intensità. 

Uno degli ultimi gravi episodi è avvenuto la sera del 7 maggio quando i combattenti dell’Esercito nazionale libico guidato da Khalifa Haftar hanno lanciato razzi nella capitale Tripoli vicino alle residenze degli ambasciatori di Italia e Turchia. Nell’attacco sono morti 3 civili e altri quattro sono rimasti feriti.

“L’Italia condanna con la massima fermezza l’ennesimo attacco delle forze haftariane contro civili - dichiara la Farnesina in una nota -. Questi attacchi indiscriminati sono totalmente inaccettabili e denotano disprezzo per le norme del diritto internazionale e per la vita umana.”

L’intervento di Erdogan nell’ultimo mese, tuttavia, sembra aver spostato l’equilibrio delle forze in favore di Tripoli. Ma Haftar, che la scorsa settimana si è autoproclamato capo della Libia, non intende cedere. Emirati Arabi ed Egitto stanno facendo arrivare rinforzi e armi sempre più sofisticate.

E diventa sempre più concreto il rischio che il conflitto civile si trasformi in una guerra totale.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com