Italia, brusco calo di ordini e fatturato dell'industria a dicembre

I dati Istat: su base annua la peggiore flessione del volume di affari dal 2009

Industria, brusco calo di ordini e fatturato a dicembre

Brusca frenata del fatturato e degli ordinativi dell’industria, secondo i dati diffusi dall’Istat. A dicembre 2018 il fatturato diminuisce del 3,5% rispetto a novembre, subendo il ribasso più forte sul mercato estero. Su base annua il ribasso è del 7,3%. Si tratta della flessione tendenziale più accentuata dal novembre del 2009.

Per gli ordinativi, che a dicembre scendono dell’1,8% rispetto al mese precedente sempre in seguito alle perdite subite sul mercato estero, la flessione su base annua è del 5,3%. Si tratta della diminuzione più ampia dal luglio del 2016. Anche sul ribasso tendenziale pesa soprattutto la cattiva perfomance registrata fuori confine.

Nella media dell’intero 2018 risultano in diminuzione sia il fatturato che gli ordinativi. La crescita del primo si ferma al 2,3%, dal +5,6% dell’anno precedente, mentre per le commesse si registra un +2%, in deciso rallentamento a confronto con il +6,3% del 2017. 

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com