L’Italia e la crisi economica

La lunga stagnazione italiana: in venti anni perso il 18,4% rispetto al Pil dell’Eurozona.

Gianni Trovati

Visto da qb

L’Italia e la crisi economica

Ultima accelerata nel '96. Il reddito pro-capite è crollato all'82,8% della media dell’Eurozona e al 67,6% di quello tedesco. Il 2020 è stato l’anno del crollo.

Ma in Italia la scossa è arrivata dopo un interminabile declino, che con la sua azione lenta ma profonda ha spinto l’economia del Paese ai margini dell’Eurozona.

I numeri del confronto europeo sono evidenti nel disegnare i termini della sfida affidata al Recovery Plan che il governo dovrà chiudere nelle prossime settimane.

Non si tratta soltanto di riparare ai danni della pandemia. Basti pensare che poco prima dello scoppio della pandemia, l’Italia era ultima per crescita nell’Ue.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com