L’economia rimbalza, ma l’Italia è più povera

La recessione causata dalla pandemia è stata violenta, ma la ripresa è in atto. Resta il fatto che a maggio ci sono 735 mila occupati in meno rispetto a prima dell’emergenza. Ed è record negativo di nascite dall’Unità d’Italia.

L’economia rimbalza, ma l’Italia è più povera

L’emergenza sanitaria ha portato con sé pesanti ripercussioni sul quadro economico e sociale italiano che però, grazie alle misure di sostegno (in tal senso per la crescita e per la produttività sarà decisivo il Pnrr) e alla ripresa delle attività, vede delinearsi il rimbalzo tanto atteso.

È quanto sostiene l’Istat nel Rapporto annuale 2021, sottolineando però alcuni aspetti che ancora pesano come la disoccupazione e la povertà assoluta che tocca oltre 2 milioni di famiglie.

“Nonostante un moderato recupero occupazionale nei mesi recenti, a maggio ci sono 735 mila occupati in meno rispetto a prima dell’emergenza - si legge nel report -. I trasferimenti alle famiglie hanno limitato la caduta del reddito disponibile (-2,8%) e il calo dei consumi è stato ben più ampio di quello del reddito, di conseguenza il tasso di risparmio è quasi raddoppiato.”

Anche il tessuto imprenditoriale – secondo l’Istituto - rischia di pagare amare conseguenze. Risultano strutturalmente a rischio la metà delle micro (3-9 addetti) e un quarto delle piccole (10-49 addetti), soprattutto nel terziario.

E sullo sfondo i 746.146 decessi registrati nel 2020 (il valore più alto rilevato nel nostro Paese dal secondo dopoguerra; rispetto alla media 2015-2019 si sono avuti 100.526 decessi in più) e un nuovo minimo storico di nascite dall’Unità d’Italia e un massimo di decessi dal secondo dopoguerra.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com