Inflazione, debito, crescita: il nuovo rompicapo delle economie avanzate

L’età dell’oro delle banche centrali è finita, ora le manovre fiscali.

L’ex segretario al Tesoro Usa Lawrence Summers

Visto da qb

“Stiamo entrando in un periodo di inflazione dopo anni caratterizzati da prezzi stabili o addirittura in discesa, i tassi di interesse dovranno quindi inevitabilmente crescere e questo potrebbe rendere più complessa la gestione del debito enorme generato da anni di politiche monetarie ultra-espansive”. Lawrence Summers, ex segretario al Tesoro Usa, guarda con una certa preoccupazione ai recenti sviluppi macroeconomici e alle sfide che attendono il mondo post-Covid. L’aumento dei tassi pone rischi anche in Europa, ma – secondo Summers - può essere gestito con politiche fiscali e attenzione più alla crescita che al contenimento del debito.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com