Brancaccio: “Ridurre l’inflazione aumentando i tassi d’interesse costituisce un crimine intellettuale”

L’economista, autore di “Democrazia sotto assedio”, attacca la politica economica del nuovo capitalismo oligarchico

Brancaccio: “Ridurre l’inflazione aumentando i tassi è un crimine”

Da Trump a Biden, da Conte a Draghi, dall’effimera rivolta populista all’entusiasmo per il ‘governo dei migliori’, tutto sembra ogni volta cambiare affinché nulla in fondo cambi. Quel processo che i greci definivano con due termini: ‘panta rei’, il celebre aforisma attribuito a Eraclito (ma in realtà mai esplicitamente formulato in ciò che dei suoi scritti conosciamo), con cui la tradizione filosofica successiva ha voluto identificare il pensiero eracliteo riguardo al tema del divenire, in contrapposizione con la filosofia dell’essere propria di Parmenide.

Si modificano le parole chiave, le alleanze e le alchimie politiche, ma la sostanza della politica economica resta immutata. Mentre le contraddizioni della crisi pandemica, climatica e sociale si aggravano, la necessità di una ‘rivoluzione’ di sistema torna sorprendentemente attuale.

Partendo da questi assunti, l’economista Emiliano Brancaccio raccoglie, nel suo nuovo libro ‘Democrazia sotto assedio’, 50 brevi lezioni sull'ideologia che ispira le scelte politiche del nostro tempo: dai giochi pericolosi di una finanza fuori controllo all'assalto al mondo del lavoro; dalle controversie sulla moneta unica alle ragioni profonde del declino italiano; dall’ascesa del ‘liberismo xenofobo’ alle conseguenze economiche della pandemia.

Sullo sfondo, Brancaccio vede una tendenza oligarchica che Marx aveva previsto e che i dati, secondo l’economista, oggi dimostrano: nel mare del capitalismo contemporaneo i pesci grandi fagocitano i pesci piccoli, e così il potere si concentra nelle mani di un numero sempre più ristretto di padroni dell’universo.

Dietro la retorica dei ‘competenti’, la democrazia è sotto assedio: lo ammette – evidenzia Brancaccio - anche Daron Acemoglu, tra i più noti economisti mainstream al mondo, con cui l’autore dialoga in un fecondo dibattito che ispira la parte finale del libro.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

L’Ue si dà la zappa sui piedi e finisce nel ‘cul de sac’ dei fertilizzanti chimici

Il blocco all’export dei fertilizzanti sancito dalle sanzioni occidentali e consolidato dai provvedimenti moscoviti danneggia l’agricoltura europea e non può che portare al sensibile calo della produzione agricola a livello mondiale. Anche in paesi remoti e molto poveri. E quando l’export ripartirà potrebbe essere dirottato da Putin verso i “paesi non ostili”. [continua ]

Economia

Ray Dalio: “Il denaro facile ha allargato i divari. Prepariamoci a guerre civili e globali”. E “alla fine dell’Impero americano”

Il fondatore del fondo Bridgewater, il più grande hedge fund al mondo, lancia l’allarme: “Debito, inflazione e populismo portano il mondo verso una crisi economica e un grande conflitto di potere tra Stati Uniti e Cina”. [continua ]

Economia

Tra le prime 10 economie al mondo solo 2 non hanno ancora recuperato i livelli di Pil del 2008 (prima della crisi globale scatenata dal fallimento di Lehman Brothers)

Mentre in molti si sono prima esaltati per la forte ripresa (in termini percentuali) delle economie di mezzo mondo dopo la fase acuta del Covid e poi depressi analizzando l’impatto globale dell’invasione russa dell’Ucraina, in pochi ricordano che alcuni paesi non si sono ancora ripresi dalla crisi del 2008. Il che ci fornisce una lezione da non sottovalutare [continua ]

Economia
Le economie più ricche per Pil pro-capite. Sul podio Usa, Germania e Canada

Le economie più ricche al mondo per Pil pro-capite. Sul podio salgono Usa, Germania e Canada

Economia
Inflazione Usa al top dal 1981. La Russia taglia i tassi
quoted business

Inflazione Usa al top dal 1981. La Russia taglia i tassi per la quarta volta da marzo

Economia
Draghi stoppa ancora lo shopping del Dragone
quoted business

Draghi stoppa ancora lo shopping del Dragone

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com