Se hai avuto la fortuna di diventare ricco devi pagare più tasse e finanziare il ceto medio

L’1% più ricco detiene di fatto il potere economico mondiale: come si può fare per correggere questo stato di cose?

Se hai avuto la fortuna di diventare ricco devi pagare più tasse

Conflitti violenti e tendenze nazionaliste fanno leva sull'insicurezza economica. Dal 2013 circa 766 milioni di persone, come sottolinea la Banca Mondiale, vivono con meno di 1,90 dollari al giorno: al di sotto della soglia di povertà, rappresentando ben il 10% della popolazione globale. L’1% più ricco detiene di fatto il potere economico mondiale: come si può fare per correggere questo stato di cose?

Disuguaglianza: una questione morale

Sostenere che le attuali disparità di reddito sono eque, perché derivano dal risultato del libero mercato, non aiuta a comprendere pienamente il tema: uno sguardo più approfondito può convincere a sostenere interventi correttivi alla base di questo sistema.

La fortuna è (quasi) tutto

Nel suo recente libro – “Fair Shot: Rethinking Inequality and How We Earn” - Chris Hughes, cofondatore di Facebook con Mark Zuckerberg, ripercorre le tappe che lo hanno portato a diventare milionario a soli 34 anni: la fortuna ha determinato gran parte del suo successo individuale. Eventi apparentemente piccoli, come la scelta di frequentare un determinato college (nel suo caso Harvard) possono avere un impatto enorme sul resto della propria vita.

Una società più equa

La soluzione proposta da Hughes è quella di tassare i ricchi per fornire alle classi medio-basse un reddito minimo garantito e affrontare il problema della disuguaglianza. Tornando sul concetto di fortuna si può affermare che essa è determinante: alcuni analisti ribattono a questo sostenendo che anche il duro lavoro è importante. Nelle condizioni attuali è necessario trovare un equilibrio tra tassazione redistributiva e tolleranza di alcune disparità di reddito per mantenere le persone e le economie al lavoro.

Fonte

Articoli correlati

Combattere la disuguaglianza per salvarci dalla pandemia

Combattere la disuguaglianza per salvarci dalla pandemia

Economia

quoted business

La disuguaglianza cresce. E il mondo s’infiamma

“Cambiare le regole del gioco”. Aumentano coloro che pensano sia giunto il momento di fare qualcosa. Lo dice e lo ripete anche Papa Francesco. Alludono alle crescenti disuguaglianze a livello mondiale che sono all’origine delle attuali tensioni sociali. E che stanno causando guerre civili e conflitti in Medio Oriente e America Latina. Anche molti top statunitensi (di Amazon, JP Morgan, General Motors e altri colossi) hanno capito che la “dittatura degli azionisti” non funziona più. [continua ]

Economia
La ricchezza delle famiglie italiane è più alta di quelle tedesche

La ricchezza delle famiglie italiane è più alta di quelle tedesche

Economia

Gilet gialli, Macron: "Tagli significativi alle tasse, ma no alla patrimoniale"

L'attesa risposta al movimento dei gilet gialli è arrivata. Nel suo annuncio, Emmanuel Macron ha promesso di ridurre “significativamente” le imposte sul reddito per i lavoratori, ma ha anche difeso la sua controversa decisione di abolire una tassa sul patrimonio, presa all’inizio del mandato. Il capo dell’Eliseo ha poi spiegato di voler portare avanti il suo programma di riforme e ha anche avvertito il movimento dei gilet gialli che è il momento di tornare all’ordine. [continua ]

Economia
Oxfam, insostenibile disuguaglianza

Oxfam, insostenibile disuguaglianza

Economia
Italia, in tasse il 59% degli utili delle imprese. La media globale è 40,5%

Italia, in tasse il 59% dei profitti delle imprese. La media globale è 40,5% e quella Ue 38,9%

Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com