Pakistan in crisi: piano dell’Fmi da 6 mld di dollari

Pakistan in crisi: piano dell’Fmi da 6 mld di dollari

Un’altra crisi economica potrebbe abbattersi sul Pakistan. Sebbene mostri tassi di crescita, nonostante tutto, elevati (5,2% nel 2018 e 2,9% quest’anno), il Pil in termini assoluti ha raggiunto lo scorso anno “appena” i 312 miliardi di dollari.

Da quando ha prestato giuramento lo scorso agosto, il premier Imran Khan ha così cercato aiuti finanziari dai paesi amici pur di evitare l’ennesimo piano di salvataggio del Fondo monetario internazionale. Il suo obiettivo, nonché la sua promessa elettorale, era quello di costruire uno stato sociale e proiettare il suo paese verso il futuro. Ma il progetto resterà probabilmente un sogno. 

Alla fine Khan ha accettato il programma del Fondo, la cui diagnosi è chiara. Il Pakistan si trova di fronte a un mix letale: "Contesto economico difficile, crescita poco brillante, inflazione elevata, elevato indebitamento, esportazioni nette negative da cinque anni". Verranno erogati in tre anni 6 miliardi di dollari e altri 2-3 mld da Banca mondiale e Banca asiatica di sviluppo.

Fonte

Articoli correlati

Bbc

L'Arabia Saudita investe 20 mld in Pakistan. L'obiettivo di Islamabad è evitare l'intervento dell’Fmi

L'Arabia Saudita si è impegnata con il Pakistan a investire 20 miliardi di dollari nel paese, che sta cercando di rafforzare la sua fragile economia. Riad e Islamabad hanno siglato un’intesa provvisoria che riguarda i settori energetico, petrolchimico e minerario. Il Pakistan, in preda a una grave crisi finanziaria, ha solo 8 mld in riserve estere. Il primo ministro Imran Khan ha chiesto aiuto ai paesi amici per evitare il tredicesimo intervento dell’Fmi dal 1980. [continua ]

Economia
Il paese ha un problema. Le politiche dell'Fmi lo hanno impoverito

Il Pakistan ha un problema: l'Fmi lo ha impoverito. Eppure potrebbe diventare una tigre asiatica

Economia

Fmi: “Il mondo è in recessione, ma la ripresa in Cina è incoraggiante”

“Il coronavirus ha spinto il mondo in recessione. Il 2020 sarà peggio della crisi finanziaria”. Lo afferma l’Fmi in un intervento firmato da John Bluedorn, Gita Gopinath e Damiano Sandri. “La ripresa in Cina, anche se limitata, è incoraggiante – evidenzia il Fondo – e suggerisce che le misure di contenimento possono avere successo nel controllare l'epidemia e spianare la strada alla ripresa dell’attività economica”. [continua ]

Economia
I big del mondo si preparano al peggio. L’Fmi mette sul piatto 1000 mld

I big del mondo si preparano al peggio. L’Fmi mette sul piatto 1000 miliardi

Economia
Pil a +0,5% nel 2020. Fmi: “Resta agli ultimi posti nell’Ue”

Pil dell’Italia a +0,5% nel 2020. Fmi: “Resta agli ultimi posti nell’Ue”

Economia
Fmi, scende la stima sul pil globale 2020-21. Sopratutto a causa dell’India

I rischi scendono, ma l’Fmi taglia lo stesso la stima sul pil globale. La causa? Soprattutto l’India

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com