Trump conferma: “La Groenlandia sarebbe un grande affare immobiliare”

Il presidente degli Stati Uniti prova a distrarre l’attenzione dal problema principale (il rallentamento della crescita globale) e nega il rischio di una nuova recessione: “L'economia sta tremendamente bene”

Trump conferma: “La Groenlandia sarebbe un grande affare immobiliare”

Donald Trump insiste: “L'acquisto della Groenlandia sarebbe un grande affare immobiliare”.

L’interesse del presidente degli Stati Uniti per il territorio autonomo danese era emerso nei giorni scorsi grazie ad un'indiscrezione del Wall Street Journal secondo cui Trump si era informato con i suoi collaboratori sulla possibilità che gli Usa acquistino l'isola. Ma a stretto giro era giunta la replica da Copenaghen: “La Groenlandia non è in vendita”.

L'obiettivo dell'inquilino della Casa Bianca è forse quello di distrarre l'attenzione dal problema principale. Secondo i mercati, infatti, sono in aumento i rischi di una nuova recessione per la prima economia al mondo. I segnali arrivati in tal senso sono almeno due. Prima, il taglio dei tassi di interesse deciso a luglio dalla Federal Reserve per la prima volta dal 2008. Poi, l’inversione della curva dei rendimenti rilevata nei giorni scorsi. In pratica, i titoli a breve termine sono ora più remunerativi di quelli a lungo. Ma per Donald Trump l'economia sta "tremendamente bene".

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com