Google, terza sanzione miliardaria dall’Ue

Comminata una multa dall'Ue da 1,49 miliardi: per l'Antitrust europeo guidato da Vestager c'è abuso di posizione dominante

Google, terza sanzione miliardaria da Bruxelles

Google incassa la terza multa miliardaria dall’Ue. La sanzione annunciata da Bruxelles è da 1,49 miliardi e deriva dalla violazione delle regole di concorrenza: la società Usa ha abusato della sua posizione dominante sul mercato - con la piattaforma AdSense - imponendo una serie di clausole restrittive nei contratti con i siti web terzi, impedendo ai concorrenti di piazzare le loro pubblicità su tali siti.

"La cattiva condotta è durata dieci anni e ha impedito alle altre aziende di competere sul merito e innovare", ha detto la commissaria Vestager. È la terza sanzione in pochi anni: l'anno scorso, la responsabile della Concorrenza aveva inflitto una multa record da 4,34 mld per il sistema operativo Android; che fece seguito a sua volta a quella da 2,4 mld del 2017 per i servizi di comparazione e shopping.

Prima di incassare la nuova sanzione, il gigante del web aveva fatto sapere di voler modificare in Europa alcune funzionalità del servizio Shopping e di Android, proprio per rispondere alle richieste dell'Antitrust che ormai da anni ha ingaggiato uno scontro con Mountain View.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com