Merkel gela Salvini: no all’alleanza Ppe-sovranisti

Merkel gela Salvini: no all’alleanza Ppe-sovranisti

Se alle elezioni vincono Orbàn e la sua visione nel Ppe, l’alleanza con noi è nelle cose” ha detto Matteo Salvini. Il premier ungherese Viktor Orban rilancia: “Il Ppe deve restare aperto alla collaborazione con le destre, come quelle di Salvini. Io sono convinto che l’Ue ha bisogno di un’alleanza di partiti contro le migrazioni”.

Due dichiarazioni che hanno tuttavia vita breve, perché a bloccare questo percorso poche ore dopo è Angela Merkel, per la quale il dialogo con i sovranisti è impossibile: "Nessuna cooperazione tra il Ppe e i partiti della destra populista dopo le elezioni europee" dichiara parlando dal Niger, dove è in visita. La cancelliera si dice pienamente d’accordo con il candidato di punta del Ppe, Manfred Weber, osservando: "Non vi sarà nessuna cooperazione con i partiti di destra populista dopo il voto europeo".

Anche sul fronte dei socialisti europei l’aria che tira è la medesima: "Sono sicuro che la maggior parte degli europei voglia un’alternativa, e voglia andare avanti, voglia combattere la discriminazione, voglia l’uguaglianza fra donna e uomo, fra varie religioni e nazionalità, voglia trovare soluzioni insieme attraverso il dialogo senza insulti, e voglia che consideriamo l’economia in modo sostenibile" ha affermato Frans Timmermans, candidato del Pse alla presidenza della Commissione europea.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com