Verso un’Unione europea composta da 98 Stati? Di sicuro occorre più sussidiarietà

Verso un’Unione europea composta da 98 Stati?

Scozia, Veneto, Lombardia, Catalogna: sono tutte regioni dell'Unione Europea che richiedono un maggiore autogoverno, in alcuni casi compresa l'indipendenza dai loro Paesi di origine, ma non dall'UE. Si tratta di un apparente paradosso, visto che le loro richieste sono cresciute insieme all’aumento del potere delle Istituzioni europee.

Sia in Italia che in Spagna i trasferimenti fiscali da nord a sud sono stati concepiti come un meccanismo stabilizzatore degli squilibri commerciali. Il surplus del Nord finanzia fiscalmente il deficit commerciale del Sud: un meccanismo sensato fino a quando i flussi commerciali e fiscali sono stati simmetrici, come accadeva prima del mercato unico dell'UE e dell'euro. Più difficile da giustificare, però, una volta che i flussi sono divenuti asimmetrici.

A titolo esemplificativo: prima dell'euro, la Catalogna aveva un deficit commerciale con il resto del mondo e un enorme surplus commerciale con il resto della Spagna. Poi i valori si sono invertiti: surplus commerciale del 6 per cento con il resto del mondo, mentre quello con il resto del Paese iberico è stato dimezzato. Ma i trasferimenti fiscali nel resto della Spagna restano fermi all'8 per cento del Pil.

La recessione ha messo in luce le criticità di una politica monetaria centralizzata (anche se la BCE non ha i poteri, ad esempio, della FED) e una politica fiscale decentralizzata. E’ necessario introdurre più sussidiarietà sia in termini politici che fiscali.

Come fare allora? Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha espresso recentemente i suoi timori riguardo a un'Unione composta da 98 Stati. Tuttavia, con 28 membri titolari di diritti di veto per le principali questioni, l'UE è, di fatto, già ingestibile.

Il punto non è il numero di stati, ma l'architettura istituzionale. La Commissione Europea è abituata a lavorare con le 272 regioni esistenti nell'UE, ma solo poche di queste sono pronte ad assumere un pieno autogoverno. Trovare una soluzione soddisfacente per queste ultime e, al contempo, riformare la struttura dell'UE per renderla più sociale, democratica e gestibile è una sfida che deve essere affrontata.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com