Mes, nessuna Troika: “Ci sarà una sorveglianza light da parte della Commissione”

Dombrovskis-Gentiloni chiariscono: “Nessun monitoraggio, né aggiustamento dei conti”

Mes, nessuna Troika: “Ci sarà una sorveglianza light”

La partita del Mes è alle battute finali e la Commissione europea chiarisce che sarà uno strumento ‘innocuo’ per i Governi, pensato solo per aiutarli a gestire l’emergenza.

Con una lettera al presidente Mario Centeno, Valdis Dombrovskis e Paolo Gentiloni disinnescano i dubbi che ancora alimentano la cattiva reputazione del Fondo salva-Stati, facendo sparire il sospetto di un commissariamento dei conti pubblici per chi chiederà gli aiuti.

I due chiariscono che sarà l’organo di governo dell’Ue ad occuparsi del monitoraggio sulle spese del Mes, e non la Bce. Quindi, nessuna Troika (ovvero Commissione, Bce e Fmi). Stavolta dunque ci sarà soltanto Bruxelles.

E non ci sarà nessun programma macroeconomico di riforme da concordare, né la possibilità per la Commissione di chiedere “correzioni aggiuntive dei conti” nell’ambito del monitoraggio.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com