Mes, accordo trovato: “Monitoraggio proporzionato alla crisi”

Linea attiva dal primo giugno. I prestiti saranno decennali, a un tasso vicino allo 0,1% e potranno essere usati per le spese sanitarie fino al 2% del Pil. Per l’Italia si tratta di 37 miliardi

Mes, accordo trovato: “Monitoraggio proporzionato alla crisi”

L’Eurogruppo ha trovato un’intesa sul Mes. “Accordo raggiunto su una linea di credito da 240 miliardi di euro per gli Stati che lo desiderano, per soddisfare le esigenze di finanziamento legate al Covid”. Lo ha annunciato su Twitter il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, evidenziando che la linea del Mes “sarà operativa dal primo giugno”.

La sorveglianza non sarà rafforzata e riguarderà la destinazione della spesa (dovrà ricadere in via diretta e indiretta sul settore sanitario). I prestiti saranno decennali ad un tasso vicino allo 0,1%. La linea di credito potrà essere usata per le spese sanitarie fino al 2% del Pil.

Per l’Italia si tratta di 37 mld.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com