Merkel: “Il Recovery Fund da solo non basta a salvare l’Ue”

La cancelliera suggerisce all’Italia di “pensare al Mes”

Merkel: “Il Recovery Fund da solo non basta a salvare l’Europa”

“Lavoro per convincere i Paesi che finora hanno approvato i prestiti, ma hanno respinto le sovvenzioni”. Lo ha detto la Cancelleria alla vigilia del semestre di presidenza tedesca Ue (che comincia il primo luglio) in un’intervista concessa ad alcuni quotidiani europei (La Stampa per l’Italia). E poi la cancelliera lancia all’Ue un messaggio forte e chiaro: con i fondi messi a disposizione si può fare molto, “ma il Recovery Fund non può risolvere tutti i problemi dell’Europa”.

Merkel quindi invita gli Stati membri a riconoscersi nell’Ue al di là delle differenze e all’Italia suggerisce di guardare con attenzione al Mes: “Non abbiamo messo a disposizione degli Stati strumenti come il Mes o Sure perché restino inutilizzati”.

L’Europa a cui pensa Merkel è fondata “sull’interesse assoluto ad avere un mercato unico europeo e a presentarsi compatta sulla scena internazionale”.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com