I falchi europei sfidano l’Italia: “Forse a Roma i soldi non servono”

Scintille Pd (“Miopi”) – M5s (“Restiamo contrari”). Conte: “Sul Mes tutto fermo fino a settembre”

I falchi europei sfidano l’Italia: “Forse a Roma i soldi non servono”

Pressing del Pd per il Mes. In un intervento sul Corriere della Sera, Zingaretti elenca 10 ragioni per chiedere l’utilizzo del Fondo (per l'Italia 37,5 miliardi subito per la sanità): “Investire nella ricerca; rivoluzionare e digitalizzare il settore sanitario; dare più centralità a medicina territoriale e distretti; dare più forza alla medicina di base; riformare i servizi per anziani e malati cronici, rivisitando il funzionamento delle Rsa; modernizzare e adeguare gli ospedali; aumentare gli investimenti nel personale sanitario; garantire l'accesso alle terapie; ampliare le borse di studio; aumentare i posti finanziati per gli specializzandi.”  

Per il M5s replica il viceministro allo Sviluppo Buffagni: “Il Pd dovrebbe prima spendere i soldi che i loro ministri hanno in portafoglio e che i loro presidenti di Regione hanno per la sanità e non stanno spendendo. Il Paese ha bisogno di spendere i soldi stanziati e non di fare campagna su uno strumento che è diventato una bandierina”.

“La posizione del Movimento non cambia”. Sono le parole del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. È esattamente questo il problema. In questi mesi è cambiato tutto, in Europa sono stati messi in campo strumenti mai visti prima e rimanere fermi significa solo essere miopi e irresponsabilmente ideologici”. Lo sostiene Michele Bordo, vice capogruppo del Pd alla Camera.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com