Trump torna in campo. Attacca McConnell e scarica Giuliani

Il tycoon lancia la resa dei conti nel partito

Trump torna in campo. Attacca McConnell e scarica Giuliani

Donald Trump, forte dell’assoluzione nel secondo processo di impeachment, rompe gli indugi e dà il via all’operazione per il suo ritorno. Il primo passo lo compie contro il leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell, colpevole a suo dire di averlo indicato come “moralmente responsabile” dell’assalto al Congresso del 6 gennaio.

“Bisogna scaricarlo, il partito repubblicano non può essere forte e rispettato con leader come lui ai suoi vertici”, dice Trump rivolgendosi ai senatori e accusa McConell di “mancanza di visione politica, di saggezza, di talento e di personalità”.

Inoltre, Trump promette il suo sostegno in vista delle primarie per le elezioni di metà mandato del 2022 solo ai candidati rivali di McConnell, e a quelli che sposeranno in pieno la filosofia del ‘Make America Great Again’. Trump compie poi un altro passo contro Rudolph Giuliani: l’ex sindaco di New York resta un suo “amico ed alleato”, ma attualmente non lo rappresenta più in alcuna questione legale.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com