L'acqua radioattiva di Fukushima finirà nell'Oceano Pacifico

Giappone: dopo il sisma la società che gestice l’impianto ha stoccato più di 1 mln di tonnellate di acqua contaminata. Ma lo spazio disponibile sta per terminare

L'acqua radioattiva di Fukushima finirà nell'Oceano Pacifico

La società Tokyo Electric Power, che gestisce la centrale nucleare giapponese di Fukushima gravemente danneggiata dal sisma e dallo tsunami di marzo 2011, sverserà nell'Oceano Pacifico acqua radioattiva. Ad annunciarlo è stato il ministro dell'Ambiente Yoshiaki Harada, sottolineando che si tratta dell'unica opzione possibile.

Dopo il sisma Tepco ha stoccato più di un milione di tonnellate di acqua contaminata, proveniente dai condotti di raffreddamento dei reattori. Ma lo spazio disponibile terminerà nel 2022. A questo punto, "l'unica soluzione è quella di versarla in mare e diluirla", ha spiegato Harada.

Il governo è in attesa di un rapporto degli esperti, poi prenderà una decisione definitiva su come smaltire l'acqua radioattiva.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com