La politica ha fallito. Ci prova la Procura di Milano a fermare ArcelorMittal

Aperto un fascicolo. Prosegue lo scontro sullo scudo penale tra governo e azienda

Ci prova la Procura di Milano a fermare ArcelorMittal

Sale la tensione sull’ex-Ilva. La Procura di Milano ha aperto un fascicolo esplorativo per verificare eventuali reati da parte di Arcelor Mittal per il possibile danno all’interesse pubblico e ha deciso di esercitare il diritto/dovere di intervento nella causa di rescissione del contratto di affitto d’azienda promossa dal colosso indiano contro i commissari straordinari. Quindi, di fatto, di costituirsi anche nella causa civile.

Una doppia bomba sganciata con una nota ufficiale dal procuratore Francesco Greco in persona, “ravvisando un preminente interesse pubblico relativo alla difesa dei livelli occupazionali, alle necessità economico-produttive del Paese, agli obblighi del processo di risanamento ambientale”.

Intanto prosegue lo scontro tra l’azienda e il governo. Con il venir meno dello scudo penale “è stato rotto il concetto base del piano risanamento dell’ex-Ilva”, avrebbe detto l’ad di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli.

Dura la reazione del premier, Giuseppe Conte: “Arcelor si sta assumendo una grandissima responsabilità sull’ex -Ilva, in quanto la decisione dello stop prefigura una chiara violazione degli impegni contrattuali e un grave danno all’economia nazionale. Di questo ne risponderà in sede giudiziaria sia per ciò che riguarda il risarcimento danni, sia per ciò che riguarda il procedimento d’urgenza.”

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com