‘Un’ora per la vita’: un modello solidale virtuoso dal basso

I dipendenti di ‘Riso Scotti’ hanno deciso di devolvere ore del proprio stipendio e, in sole 24 ore, superano Ia cifra record di 50 mila euro, pari al valore di 5 ventilatori polmonari

‘Un’ora per la vita’: un modello solidale virtuoso dal basso

I dipendenti diretti, i collaboratori esterni e i professionisti che lavorano per Riso Scotti hanno scelto spontaneamente e su base completamente volontaria di devolvere un’ora (o più) del loro compenso in una raccolta a favore del sistema ospedaliero cittadino. In 24 ore è stata raggiunta la cifra record di 51.540 euro, un valore che consente l’acquisto di 5 ventilatori polmonari da destinare al Policlinico di Pavia.

È nato un Comitato promotore all’interno dell’azienda, che ha avuto l’idea, in pochissimo tempo l’ha condivisa e ha raccolto un favore pressoché unanime da parte di tutti i lavoratori (operai, impiegati, dirigenti, collaboratori).

Una community di “persone per altre persone”, unita dal desiderio di rendersi utile.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com