Confindustria, il presidente designato Bonomi: “La politica si è smarrita. E troppi comitati”

Il presidente di Assolombarda sarà eletto (ufficialmente) con il voto dell’assemblea il 20 maggio

Confindustria, il presidente designato Bonomi: “La politica si è smarrita”
Carlo Bonomi

Carlo Bonomi è stato designato presidente di Confindustria. Per l’elezione definitiva andrà ora al voto dell’Assemblea privata prevista per il 20 maggio.

“Gli anni che abbiamo di fronte richiederanno molta dedizione, molta passione civile, i valori che hanno portato i nostri padri e le nostre imprese a ricostruire l’Italia nel dopoguerra - dice Bonomi -. Ci sarà bisogno dell’impegno di tutti. Insieme dobbiamo cambiare l’Italia. Abbiamo una grande occasione, in un momento molto drammatico forse abbiamo l’occasione di fare quelle modifiche strutturali di cui il Paese ha bisogno”.

“Non è il momento di gioire -sottolinea Bonomi -. Dobbiamo metterci immediatamente in condizioni operative tali per affrontare la sfida tremenda che è davanti a noi: continuare a portare la posizione di Confindustria su tutti i tavolo necessari rispetto ad una classe politica che mi sembra molto smarrita in questo momento, che non ha idea della strada che deve percorrere il nostro Paese”.

Fonte

Articoli correlati

Cassa integrazione: sono oltre 200 mila le aziende ‘furbette’

Cassa integrazione: sono oltre 200 mila le aziende ‘furbette’

Corporate

FCA sotto indagine per le emissioni

La GdF ha condotto delle perquisizioni negli uffici del Gruppo FCA nell’ambito di un’indagine della Procura di Torino collegata a un'analoga inchiesta delle autorità giudiziarie tedesche. L’ipotesi investigativa è legata alla possibilità che su alcuni modelli siano stati installati dispositivi di controllo del motore non conformi alla regolamentazione europea: in condizioni reali di guida le emissioni inquinanti sarebbero superiori a quelle rilevate in sede di omologazione. [continua ]

Corporate

Oltre 1 azienda su 3 rischia la chiusura

“L’impatto della crisi sulle imprese è stato di intensità e rapidità straordinarie, determinando seri rischi per la sopravvivenza: il 38,8% delle imprese italiane (pari al 28,8% dell’occupazione, circa 3,6 milioni di addetti) ha denunciato l’esistenza di fattori economici e organizzativi che ne mettono a rischio la sopravvivenza nel corso dell’anno”. [continua ]

Corporate
Boom di start-up. La Lombardia riparte

Boom di start-up. La Lombardia riparte

Corporate
Alitalia, dopo 11 anni torna pubblica

Alitalia, dopo 11 anni torna pubblica

Corporate

Agi

Easyjet: “Calabria terra di mafia e terremoti”

“Per un assaggio autentico della vivace vita italiana niente di meglio della Calabria. Questa regione soffre di un'evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti e la mancanza di città iconiche come Roma e Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram”. Così si legge sul sito della compagnia aerea easyJet alla voce ‘Lamezia’, sede del principale aeroporto regionale. [continua ]

Corporate

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com