Alitalia, dopo 11 anni torna pubblica

Nominati Fabio Lazzerini ad e Francesco Caio presidente

Alitalia, dopo 11 anni torna pubblica

Partita chiusa per la governance della nuova Alitalia. L’incarico di amministratore delegato è stato affidato a Fabio Lazzerini, attuale capo del business di Alitalia, mentre alla presidenza della nuova società ci sarà Francesco Caio.

“Il vertice neo-designato potrà da subito lavorare, con gli advisor già individuati dal ministero dell’Economia, al nuovo piano industriale, che sarà poi notificato alla Commissione Europea”, spiega il presidente del Consiglio.

Secondo la ministra De Micheli, con queste nomine si apre “una nuova era. Alitalia può e deve essere rilanciata: questo il nostro obiettivo fin dall’insediamento del governo. In un quadro di mercato internazionale profondamente diverso dal passato, abbiamo voluto non solo approfondire tutte le opportunità che si possono aprire per il settore aereo del nostro paese ma realizzare anche un grande investimento industriale trasportistico e turistico. Per questo la scelta del management è strategica.”

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Ferrero, oltre 2 mila euro di premio per i dipendenti

Ferrero, oltre 2 mila euro di premio per i dipendenti

Corporate
Cassa integrazione: sono oltre 200 mila le aziende ‘furbette’

Cassa integrazione: sono oltre 200 mila le aziende ‘furbette’

Corporate

FCA sotto indagine per le emissioni

La GdF ha condotto delle perquisizioni negli uffici del Gruppo FCA nell’ambito di un’indagine della Procura di Torino collegata a un'analoga inchiesta delle autorità giudiziarie tedesche. L’ipotesi investigativa è legata alla possibilità che su alcuni modelli siano stati installati dispositivi di controllo del motore non conformi alla regolamentazione europea: in condizioni reali di guida le emissioni inquinanti sarebbero superiori a quelle rilevate in sede di omologazione. [continua ]

Corporate

Oltre 1 azienda su 3 rischia la chiusura

“L’impatto della crisi sulle imprese è stato di intensità e rapidità straordinarie, determinando seri rischi per la sopravvivenza: il 38,8% delle imprese italiane (pari al 28,8% dell’occupazione, circa 3,6 milioni di addetti) ha denunciato l’esistenza di fattori economici e organizzativi che ne mettono a rischio la sopravvivenza nel corso dell’anno”. [continua ]

Corporate
Boom di start-up. La Lombardia riparte

Boom di start-up. La Lombardia riparte

Corporate

Agi

Easyjet: “Calabria terra di mafia e terremoti”

“Per un assaggio autentico della vivace vita italiana niente di meglio della Calabria. Questa regione soffre di un'evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti e la mancanza di città iconiche come Roma e Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram”. Così si legge sul sito della compagnia aerea easyJet alla voce ‘Lamezia’, sede del principale aeroporto regionale. [continua ]

Corporate

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com