Imprese, multe e black list per chi delocalizza

Cosa prevede la bozza del decreto legge anti-delocalizzazioni. La viceministra Todde: “Non abbiamo di certo in testa imprese che vivano di sussidi. La competitività è l’obiettivo, ma atteggiamenti puramente speculativi non sono più accettabili”

Imprese, multe e black list per chi delocalizza

Un nuovo percorso obbligato per le imprese che decidono di chiudere o delocalizzare e, in caso di mancato rispetto, sanzioni (2% del fatturato dell’ultimo esercizio) e inserimento in una ‘black list’ (che vieta per 3 anni l’accesso a finanziamenti o incentivi pubblici).

È quanto prevede la bozza dello schema di decreto cui stanno lavorando il ministro del lavoro Andrea Orlando e la viceministra dello sviluppo economico Alessandra Todde. La bozza, composta di 5 articoli, stabilisce obblighi di informazione preventiva e impegna l’impresa a presentare un piano di mitigazione delle ricadute occupazionali ed economiche connesse alla chiusura.

“Il nostro obiettivo non è colpire le ristrutturazioni tout court - spiega la viceministra Todde -. Non vogliamo colpevolizzare chi fa turnaround perché deve passare a modelli produttivi diversi. Non abbiamo di certo in testa imprese che vivano di sussidi. La competitività è l’obiettivo, ma atteggiamenti puramente speculativi non sono più accettabili. Chi non è in crisi e vuole tagliare, può farlo. Ma dovrà seguire un percorso ordinato, che coinvolga le parti sociali e favorisca l’arrivo di nuovi imprenditori.”

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com