Novartis punta sulle malattie rare e acquisisce la statunitense AveXis

Il gruppo svizzero ha acquistato la società statunitense, specializzata nelle terapie per le malattie rare, per 8,7 miliardi di dollari. Obiettivo: rafforzarsi nel settore delle neuroscienze

Novartis punta sulle malattie rare e acquisisce AveXis

Il gruppo svizzero Novartis ha acquisito la statunitense AveXis, specializzata nelle terapie per le malattie rare, per 8,7 miliardi di dollari.

Joint venture con Glaxo

A fine marzo Novartis aveva venduto a Glaxo, per 13 miliardi, la quota nella joint venture dedicata ai prodotti di automedicazione e farmaci da banco, liberando così risorse finanziarie da destinare ad acquisizioni nel comparto farmaceutico.

Settore delle neuroscienze

L’amministratore delegato di Novartis, Vas Narasimhan, vuole rafforzare Novartis nel settore delle neuroscienze e punta in particolare su AVXS-101, il principale farmaco di AveXis per l’atrofia muscolare spinale. Si tratta di una malattia genetica che colpisce la parte del sistema nervoso deputata al controllo del movimento volontario dei muscoli.

Ricavi Novartis

Novartis ha ammesso che l’acquisizione dovrebbe intaccare leggermente i ricavi operativi del core nel 2018 e 2019, a causa dei costi di ricerca e sviluppo. Ma è atteso un forte contributo agli utili a partire dal 2020.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com