Black list di Washington: c'è anche Huawei Italia e il centro di ricerche di Milano

Tra i soggetti finiti nel mirino del dipartimento del Commercio statunitense anche la struttura lombarda dove si studiano le tecnologie delle microonde

Usa, black list: c'è anche Huawei Italia

Anche l'Italia è colpita dal bando lanciato dagli Stati Uniti nei confronti di Huawei e delle sue controllate. Tra i 46 "soggetti" finiti nella lista nera del Commercio Usa, figurano anche Huawei Italia e il centro ricerche di Milano, uno degli 11 laboratori colpiti a livello globale.

Il laboratorio milanese rappresenta la prima struttura di ricerche globale, guidata da uno dei più noti scienziati della società, Renato Lombardi, impegnato nello studio delle tecnologie delle microonde utilizzate nella comunicazione mobile e satellitare. Oltre a quello localizzato nel nostro paese, in lista c'è anche il britannico Centre of Integrated Photonics, specializzato nei dispositivi fotonici.

Tuttavia, il segretario del commercio Wilbur Ross ha annunciato un ulteriore rinvio dell’entrata in vigore del bando.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com