Fca verso la fusione con Psa Peugeot

Secondo il Wall Street Journal, starebbe per nascere un gruppo da 50 miliardi di dollari

Fca verso la fusione con Psa Peugeot

Dopo quello tentato con Renault, si prospetta un altro possibile matrimonio per Fiat Chrysler Automobiles. Ancora in Francia. Questa volta, però, il possibile partner è Peugeot-Citroen (Psa).

Dalla fusione potrebbe nascere un gigante automobilistico da 50 miliardi di dollari. L'amministratore delegato di Peugeot, Carlos Tavares, diventerebbe ceo della nuova società, mentre il presidente di Fca, John Elkann, manterrebbe la carica attuale.

Torna così a sorpresa l'ipotesi di un accordo in terra francese, dove Elkann, numero uno anche della holding Exor, aveva lanciato a maggio un’offerta per fondersi con la grande rivale di Peugeot, Renault. Un tentativo naufragato a causa delle resistenze dei giapponesi di Nissan, partner di Renault, ma soprattutto del mancato sostegno all’operazione del governo francese, azionista della casa automobilistica.

Per il produttore francese l’alleanza aprirebbe le porte al mercato americano, mentre Psa porterebbe in dotazione le piattaforme sull’elettrico e la più radicata presenza sul fronte asiatico.

Fca e Psa insieme hanno venduto complessivamente lo scorso anno 8,7 milioni di auto: a tale livello sarebbero la quarta casa automobilistica al mondo, davanti a General Motors (8,4 mln di auto), e subito dopo Volkswagen, Renault-Nissan-Mitsubishi, e Toyota.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com