Renault, via libera al prestito da 5 mld garantito dallo Stato

La Francia tutela i suoi ‘campioni’ nazionali

Renault, via libera al prestito da 5 mld garantito dallo Stato

Arriva l’ok definitivo al prestito da 5 miliardi di euro garantito dallo Stato per Renault. Il governo francese chiede l’apertura immediata di un confronto al fine di sviluppare un progetto industriale per il futuro, che dovrebbe garantire a lungo termine, oltre il 2023, i livelli di occupazione e attività industriale nel sito di Maubeuge.

La condizione posta dal governo francese è quindi di un dialogo sociale "costruttivo e trasparente", per superare insieme la crisi generata dalla pandemia.

La casa automobilistica francese (che contempla cinque marchi: Alpine, Dacia, Lada e Samsung Motors), il 29 maggio scorso, ha annunciato un piano di risparmi di 2 miliardi di euro nei prossimi tre anni, con un taglio di quasi 15.000 posti a livello globale, poco meno del 10% della sua forza lavoro complessiva, di cui 4.600 in Francia, per far fronte al crollo della domanda di auto causato dal coronavirus.

La capacità di produzione annuale a livello globale da parte di Renault dovrebbe scendere da 4 a circa 3,3 milioni di veicoli.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com