Hewlett-Packard taglia 9.000 posti

Il colosso statunitense paga la crisi del mercato di pc e stampanti

Hewlett-Packard taglia 9.000 posti

Hewlett-Packard taglierà tra 7 mila e 9 mila dipendenti. La forza lavoro globale sarà ridotta di circa il 16%.

La società stima 1 miliardo di dollari di costi correlati entro la fine dell'anno fiscale 2022. Poi conta di risparmiare su base annua la stessa cifra (1 mld).

HP sta lottando con fattori esogeni ed endogeni. Il mercato dei personal computer e delle stampanti è in crisi. Il colosso, al contempo, sta attraversando una fase di transizione interna: il ceo Dion Weisler il primo novembre lascerà l’incarico. Il nuovo ad sarà una risorsa HP: Enrique Lores.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com