La flessibilità non crea nuova occupazione

Un nuovo studio evidenzia l’assenza di riscontri empirici

La flessibilità non crea nuova occupazione

La flessibilità del mercato del lavoro non aiuta la creazione di nuova occupazione. Ora lo dice anche uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Review of Political Economy. L’articolo è firmato da tre economisti: Emiliano Brancaccio insieme a Fabiana de Cristofaro e Raffaele Giammetti.

La loro meta-analisi mostra che il 72% dei papers accademici pubblicati negli ultimi trent’anni non conferma che la deregolamentazione nel mercato del lavoro stimola l’occupazione, una quota che sale all’88% se si considerano le ricerche dell’ultimo decennio.

Lo studio evidenzia che persino istituzioni favorevoli alla deregulation, come Fmi, Ocse e Banca Mondiale, hanno riconosciuto che non ci sono prove empiriche a sostegno dell’idea che la flessibilità crei occupazione.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Disoccupazione: scende ma resta più alta di quella preCovid. Germania: 4,4%

Ocse: la disoccupazione scende, ma resta più alta di quella pre-Covid. Germania: 4,4%

Jobs & Skills
Soros: “L’Italia mi preoccupa. I nemici sono i populisti e la Cina”

Soros: “L’Italia è la mia maggiore preoccupazione. I vostri nemici sono i populisti e la Cina”

Global
L’illusione della piena occupazione

quoted business

L’illusione della piena occupazione

Jobs & Skills

Il mercato del lavoro tedesco tiene. Disoccupazione al 6,1%

Il mercato del lavoro tedesco è rimasto stabile a dicembre, secondo i dati ufficiali diffusi martedì. I dati sono stati pubblicati prima della decisione dei leader federali e statali del paese di estendere il blocco a livello nazionale fino al 31 gennaio. Il governo ha ordinato la chiusura della maggior parte delle attività non essenziali durante il periodo natalizio, spingendo le imprese a sfruttare un programma statale che consente loro di ridurre le ore di lavoro ed evitare licenziamenti. [continua ]

Jobs & Skills
Istruzione, il mondo non è più diviso tra paesi ricchi e poveri

Istruzione, il mondo non è più diviso tra paesi ricchi e poveri

Jobs & Skills

1.000 euro in busta paga a tutti i dipendenti

Mille euro in busta paga a tutti i dipendenti Barilla, compresi i lavoratori in somministrazione. Una decisione presa dai vertici del Gruppo e annunciata dal segretario nazionale della Uila Pietro Pellegrini, responsabile del settore industria alimentare. I dipendenti di Barilla sono oltre 3.000 in Italia e 8.000 nel mondo e anche a chi lavora all’estero andrà il premio. [continua ]

Jobs & Skills

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com