La disoccupazione nell’Eurozona scende al livello più basso da oltre 10 anni

Disoccupazione, al livello più basso da oltre 10 anni

La disoccupazione nell’Eurozona è scesa al 7,9% nel 2018. È il livello più basso da ottobre 2008 e al di sotto della previsione degli analisti (8,1%).

Grecia (18,6%, dato di settembre, in diminuzione rispetto al 20,8% rilevato l’anno precedente), Italia (10,5%) e Spagna (14,7%) segnano i tassi più alti. Al contrario, le migliori performance sono offerte da Repubblica Ceca (1,9%), Germania (3,3%) e Paesi Bassi (3,5%). La Croazia ha registrato il calo più consistente della disoccupazione rispetto all'anno precedente, scendendo dal 10% nel 2017 al 7,8% nel 2018.

Italia (31,6%), Spagna (34,1%) e Grecia (36,6%), invece, si confermano le tre peggiori anche sul fronte della disoccupazione giovanile (sotto i 25 anni). Stesso discorso per il lato opposto della classifica, dove troviamo i primi tre paesi del ranking generale: Repubblica Ceca (4,9%), Germania (6,1%) e Paesi Bassi (6,9%).

Al di là dei dati nazionali, la riduzione ulteriore della disoccupazione media nell’Eurozona segnala che l'incertezza sulle prospettive economiche e il rallentamento della crescita non hanno ancora inciso negativamente sul mercato del lavoro.

Fonte

Articoli correlati

Il Pil sale e la disoccupazione scende, ma i salari sono quasi fermi

Il Pil sale e la disoccupazione scende, ma i salari sono quasi fermi. Dove si rompe l'equilibrio?

Jobs & Skills
Uscire per davvero dalla crisi? Servono salari più alti e lavori stabili

Per uscire davvero dalla crisi servono retribuzioni più alte e lavori stabili

Jobs & Skills

quoted business

Quel maledetto debito…

L’economia europea attraversa una fase delicata. Lo certifica anche la Bce che ribadisce come il contesto di crescita sia ora "più debole". Francoforte ha anche annunciato che i tassi resteranno fermi più a lungo: “L'indebolimento indica una moderazione del ritmo dell'espansione economica nell'Eurozona che si protrarrà nell'anno in corso, sebbene vi siano segnali che stiano iniziando a venir meno alcuni dei fattori idiosincratici interni che frenano la crescita". [continua ]

Finanza pubblica
Torna l’aiuto della Bce alle banche. E tassi fermi per tutto il 2019

Torna l’aiuto della Bce alle banche. E tassi fermi per tutto il 2019

Moneta & Mercati

quoted business

Cresce l’utile della Bce. E viene distribuito alle banche centrali nazionali

La Banca Centrale Europea archivia il 2018 con un utile in crescita di 300 milioni di euro a 1,6 miliardi (1,3 mld nel 2017). Il ‘tesoretto’ viene distribuito integralmente alle banche centrali nazionali. Lo ha reso noto la Bce. Il risultato è dovuto "principalmente all'incremento degli interessi attivi netti percepiti sul portafoglio in dollari statunitensi e sul portafoglio del Programma di acquisto di attività". [continua ]

Moneta & Mercati
Secondo quoted business
Con la moneta unica la Germania ci ha guadagnato. Italia e Francia perso

Con la moneta unica la Germania ci ha guadagnato. Italia e Francia perso. Ma è vero?

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com