Il salario minimo bulgaro è 1/8 di quello lussemburghese

Le retribuzioni minime fissate per legge sono in aumento soprattutto nei paesi con i livelli più bassi. Tuttavia, il gap tra i paesi dell’Ue resta molto ampio

Il salario minimo bulgaro è 1/8 di quello lussemburghese

Nel corso del 2017 i salari minimi previsti per legge sono aumentati nella maggior parte dei paesi dell'UE. Sebbene i maggiori aumenti si siano verificati nei paesi con il salario minimo più basso, il divario è ancora considerevole.

Il più alto in Lussemburgo, il più basso in Bulgaria

Il salario minimo più alto è in Lussemburgo dove tocca i 2.000 euro al mese, mentre quello più modesto, 261 euro, è in Bulgaria. Subito dopo Sofia appare la Romania, che però ha un salario minimo di 407 euro.

Effetti sull’occupazione

Da un punto di vista prettamente economico, la fissazione obbligatoria dei salari minimi non è dannosa per l'occupazione se colma il divario tra i salari effettivi e la produttività di un lavoratore. In tal caso, potrebbe persino attrarre individui sul mercato del lavoro che altrimenti resterebbero inattivi. Ma, al contempo, se il salario minimo è troppo alto l’effetto netto sull’occupazione per quelli che evidenziano una produttività inferiore alla retribuzione minima potrebbe risultare negativo.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com