Effetto Trump, schizza il prezzo della benzina alla pompa

Effetto Trump, schizza il prezzo della benzina alla pompa

Dopo l'inasprimento delle sanzioni Usa all'Iran e le tensioni in Libia, le quotazioni del greggio e quindi dei prodotti petroliferi sono in rialzo. E sulle autostrade italiane i prezzi arrivano anche a superare i 2 euro al litro per la benzina.

Il problema evidentemente non è soltanto "italiano", anche se nel nostro paese gli aumenti sono più rilevanti per i consumatori rispetto ad altri paesi europei. Ad esempio anche negli Stati Uniti sono stati registrati incrementi. E anche prima della decisione di Trump sul petrolio iraniano, il prezzo alla pompa era aumentato del 25% da gennaio, segnando il ritmo più veloce di crescita degli ultimi tre anni. Tuttavia gli aumenti del carburante, a differenza dell’Italia, sono stati in parte compensati negli Usa dall’aumento del salario orario medio del settore privato, cresciuto del 3,2% su base annuale. Il dato più alto dell’ultimo decennio.

I prezzi della benzina potrebbero comunque tornare a scendere rapidamente. Secondo gli analisti, la riduzione della produzione iraniana sarà compensata da Stati Uniti, Russia e i membri Opec del Golfo.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com