Eni, verso la fusione magnetica: energia pulita come dal Sole

Successo del primo test del supermagnete per la fusione nucleare: la tecnologia che riproduce l’energia delle stelle

Eni, verso la fusione magnetica: energia pulita come dal Sole

Un passo avanti nella ricerca della fusione magnetica, la tecnologia che mira a riprodurre a livello industriale l’energia delle stelle. Si tratta di uno dei principali campi di ricerca per l’energia del futuro, basata sulla fusione di due atomi di idrogeno, in pratica la reazione fisica che alimenta il Sole e tutte le altre stelle. E ha un vantaggio importante: non emette gas serra.

L’Eni ha annunciato che la società Cfs, partecipata dal gruppo italiano come maggiore azionista e dal Mit di Boston, ha condotto con successo il primo test di un supermagnete che dovrebbe contenere e gestire la fusione nucleare di deuterio e trizio.

Cfs prevede di costruire entro il 2025 il primo reattore sperimentale e di produrre energia per la rete già nel prossimo decennio.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Energie & Risorse

Energia solare. Meteo, ora del giorno, stagione e località geografica potrebbero non avere più importanza: ecco perché

L’energia solare diventa ‘on demand’. Si conserva per 18 anni grazie a un microchip che la converte direttamente in elettricità. La storia, che apre nuovi e inaspettati scenari, resa possibile da un cinese in Svezia. [continua ]

Energie & Risorse
quoted business

Draghi: “Accordo con l’Algeria su energia e gas”. La risposta del governo italiano alla dipendenza da Mosca (passando da una dittatura a un’altra)

Draghi, Di Maio, Cingolani e Descalzi in missione ad Algeri centrano l’obiettivo di sostituire un terzo del gas russo: assicurati 9 mld di metri cubi aggiuntivi attraverso il gasdotto TransMed. Il problema però non è diversificare a prescindere. L’accordo con il paese nordafricano aggira l’ostacolo, non lo risolve: gli oligarchi algerini sono forse tanto meglio di quelli russi? [continua ]

Energie & Risorse
Energia, il ritorno alla più sporca delle fonti

Energia, il ritorno alla più sporca delle fonti

Energie & Risorse
Fact Checking
L’energia nucleare non fa bene al clima. Ecco perché

L’energia nucleare non fa bene al clima. Ecco perché

Energie & Risorse
Un minerale potrebbe rivoluzionare l’energia solare
quoted business

Un minerale potrebbe rivoluzionare l’energia solare

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com