Gazprom annuncia la totale interruzione dei flussi attraverso il Nord Stream

Immediate le ripercussioni sull’euro

Gazprom annuncia la totale interruzione dei flussi attraverso il Nord Strea

Lo scenario peggiore per l’Europa si è ora avverato. Il colosso russo energetico Gazprom ha annunciato la completa interruzione dei flussi di gas verso l’Europa attraverso il gasdotto Nord Stream 1, cita la necessità di ulteriori riparazioni. Poche ore prima Ursula von der Leyen e poi il G7 avevano comunicato di aver raggiunto un accordo sull’imposizione a un tetto al prezzo del petrolio russo.

Il colosso energetico russo Gazprom ha quindi annunciato la sospensione delle attività di pompaggio presso lo stabilimento di gas liquefatto di Portovaya, a nord-ovest di San Pietroburgo, all’inizio del gasdotto off-shore Nord Stream 1 che trasporta il gas in Germania.

In una nota si legge che è stata rivelata una perdita di olio alla turbina nord della stazione di Portovaya e che quindi non può operare in sicurezza a causa del danno subito. Per questo, prosegue il testo senza indicare una data di riapertura, la stazione resterà chiusa fino a quando verranno effettuate le riparazioni necessarie.

Come era facile prevedere, le ripercussioni negative sulla moneta unica sono state immediate.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Gli Stati Uniti stavano esportando in Europa il triplo di Gazprom
quoted business

Prima dello stop deciso da Mosca, gli Stati Uniti stavano esportando in Europa il triplo di Gazprom

Energie & Risorse
La Russia ha ripreso le consegne di gas attraverso il Nord Stream 1

La Russia ha ripreso le consegne di gas attraverso il Nord Stream 1. Ma non basta

Energie & Risorse

La Cina potrebbe fare con il resto del mondo quello che la Russia sta facendo contro l’Europa

Pechino detiene il 93% delle scorte mondiali di rame, il 74% di quelle di alluminio, il 68% di quelle di mais e il 51% di quelle di frumento. Eppure l’attività estrattiva in Cina è limitata. Come si spiega allora questo dominio? [continua ]

Energie & Risorse
La Russia taglia il gas del 40%

La Russia taglia del 40% il gas che passa attraverso il Nord Stream 1

Energie & Risorse

L’India approfitta delle sanzioni contro la Russia: compra petrolio a buon mercato e lo rivende all’Europa raffinato e più costoso

Le sanzioni europee contro la Russia stanno alterando l’assetto dell’economia globale. E mettono in evidenza due importanti paradossi. Primo: se l’obiettivo è davvero annientare l’economia russa solo con il gas, non con il petrolio, è possibile. Secondo: se non si introducono sanzioni secondarie, a rimetterci sono anche, e forse soprattutto, i paesi che hanno introdotto le sanzioni stesse. [continua ]

Energie & Risorse
In Europa sempre meno gas: costretti a stare al gioco di Russia e Usa
quoted business

In Europa sempre meno gas: costretti a stare al gioco di Russia e Usa

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com